Non li ha fermati neanche la pandemia, ma ci sta riuscendo uno shock energetico, a seguito dell'attuale situazione di crisi tra Ucraina e Russia. Nell’attuale situazione di incertezza che stiamo vivendo in queste ultime settimane, sempre più cartiere italiane si stanno fermando perché i costi del gas per produrre una tonnellata di carta sono nettamente superiori al costo di vendita.

Purtroppo con le cartiere si sta bloccando l'intera filiera: produzione di imballaggi, di carte medicali, di carte grafiche per editoria e informazione, economia circolare e riciclo della carta, provocando inevitabilmente disagi per molti.

In quest’ottica dobbiamo iniziare a guardare al futuro, con un nuovo approccio al business. In questo l’archiviazione elettronica dei documenti è un passaggio imprescindibile per qualsiasi azienda. Uno dei vantaggi della conservazione digitale dei documenti, rispetto al metodo tradizionale, è proprio il risparmio sul consumo di carta, sullo spazio occupato per conservare fogli e faldoni e sulle attività di gestione e smistamento degli stampati.

Tra gli altri vantaggi c’è sicuramente una drastica riduzione dei tempi nel recupero delle informazioni, una maggiore velocità nello svolgimento delle attività d’ufficio e di conseguenza un aumento della produttività ma anche la sicurezza degli accessi e il controllo delle attività sull’archivio digitale, e non ultimo il miglioramento delle relazioni con i clienti, fornitori, collaboratori.

Gestire le informazioni con le nuove tecnologie porta a miglioramenti anche in termini di efficienza. Lo sa bene Digital Innovation, partner Adiuto, società specializzata nella gestione documentale, con oltre 20 anni di esperienza in soluzioni di digitalizzazione e semplificazione dei processi complessi, grazie alla sua piattaforma di gestione e valorizzazione semplice ed intuitiva dei documenti e al suo potente motore di Workflow.

by: